Mucca viola blue ocean

BATTI LA CONCORRENZA
SOLCANDO UN OCEANO BLU
SU UNA MUCCA VIOLA

Hai mai navigato in un oceano blu a bordo di una mucca viola?
Questa domanda potrebbe sembrarti assurda, almeno se la prendi alla lettera. In realtà non solo ha un senso, ma la tua risposta decreta la vittoria o la sconfitta nella guerra con i tuoi concorrenti.

Partiamo dalla mucca viola. Di cosa stiamo parlando?

Le mucche, una volta osservate per un certo tempo, diventano banali. Una Mucca Viola. Quella sì che susciterebbe interesse (almeno per un po’) - Seth Godin Condividi il Tweet

In pratica le mucche viola sono prodotti/servizi così attraenti da rendere il tuo business di gran lunga più affascinante di quello dei tuoi concorrenti.
E tu ce l’hai la mucca viola? Stabilirlo è abbastanza facile: se ogni giorno indossi l’armatura e impugni la spada per scendere sul campo di battaglia della guerra dei prezzi… allora la risposta è “No”. Sicuramente hai mucche sane e ben nutrite, ma nessuna mucca viola.

Passiamo all’oceano blu.
Il cosiddetto Blue Ocean è il mercato inesplorato, quello ancora da conquistare, in cui tu sarai l’unico attore e potrai stabilire le regole del gioco. L’Oceano Blu si contrappone al Red Ocean, quello in cui ogni giorno si scontrano tutti gli attori del settore combattendo una cruda guerra dei prezzi che tinge le acque di rosso sangue.

Se decidi di seguire la Stategia Oceano Blu a bordo di una Mucca Viola la crescita e il successo sono garantiti.

La tua parola d’ordine, però, dev’essere “innovazione”: abbandona l’approccio strategico tradizionale basato su prezzi miseri (e quindi bassi margini di profitto) e continue battaglie con i concorrenti.

Come passare dall’oceano rosso a quello blu? Appunto, a bordo della tua Mucca Viola. Aggrappandoti quindi a una serie di mosse strategiche che portino alla nascita di nuovi prodotti/servizi che creino a loro volta nuovi mercati. Questo non significa per forza dover inventare qualcosa di completamente nuovo: ti basta reinterpretare in chiave innovativa qualcosa che già esiste, dandogli una forma e un valore diversi.

Pensa a cosa ha fatto Steve Jobs con l’iPod, per esempio! Presentato il 23 ottobre del 2001 ad un pubblico di giornalisti increduli, quel piccolo capolavoro di minimalismo ha decretato una rivoluzione musicale e informatica che ancora non è finita.

Ma torniamo a mucche e oceani.
A questo punto ti starai chiedendo “Da dove comincio per creare la mia Mucca Viola?”.
La risposta è semplice: da un’accurata analisi della concorrenza.
“Perché pensare ai concorrenti se mi hai appena detto che devo staccarmi da loro e andare a navigare tutto solo in un oceano blu?” ribatterai allora.
In realtà sapere cosa offrono (e come lo fanno) i tuoi concorrenti è fondamentale per capire come distinguerti da loro agli occhi dei tuoi potenziali clienti. Inutile lavorare per mesi su un nuovo prodotto/servizio se poi scopri che lo vende anche qualcun altro, e che magari il suo costa meno o (peggio) è migliore del tuo.

LEGGI ANCHE >> Analisi della concorrenza: strumenti e istruzioni per l’uso

5 buoni consigli per creare un’analisi della concorrenza Completa, Costumer oriented e Aggiornata

  1. Muoviti “lato cliente” per identificare i tuoi competitor. Perché, come dice Philip Kotler, “sono i clienti, non i concorrenti che decidono chi vince la guerra”. Ragiona sempre con la testa del tuo cliente ideale. Parti da una sua esigenza /problema e cerca la soluzione su internet, muovendoti come farebbe lui. Quali sono i primi risultati che emergono? In questo modo puoi individuare facilmente i tuoi 10 competitor reali, cioè quelli che balzano subito nella mente di un tuo cliente quando cerca di rispondere a un suo bisogno.
  2. Schematizza i risultati. Come suggerisce Brian Tracy, “paragona la tua prestazione con quella dei migliori concorrenti e pensa a come puoi batterli la prossima volta”. Compila uno schema di analisi in cui spezzetti i diversi aspetti della tua identità e di quella dei tuoi competitor per capire quali sono gli assi strategici su cui i tuoi concorrenti basano la propria comunicazione. Una volta individuati i tuoi competitor principali, cerca di capire cosa offrono più (o meno) di te creando una tabella con i nomi dei competitor, i servizi che offrono e un voto da 1 a 5 che indichi quanto un concorrente è forte in ciascun servizio.Analisi della concorrenza
  3. Disegna la tua mappa di posizionamento. Crea due assi cartesiani su cui inserire concorrenti diretti, concorrenti indiretti, concorrenti dai quali potresti essere attaccato. Comincia con due variabili base (ad esempio prezzo alto prezzo/basso o approccio classico/approccio innovativo). Identifica il brand più significativo per ciascuno dei 4 quadranti e valuta in quale dei 4 quadranti vuoi posizionare il tuo brand. A questo punto chiediti “Come si posizionano i miei concorrenti rispetto a questi temi?”. La tua sfida è identificare le variabili strategiche rilevanti per il tuo cliente e per te in cui i tuoi concorrenti non si siano ancora specializzati. Ed eccolo qui, il tuo Blue Ocean.Oceano blu
  4. Disegna il target dei tuoi concorrenti. A chi parlano i tuoi concorrenti? A una nicchia o al grande pubblico? Esamina il loro linguaggio e prova a capire chi ne è il destinatario. Una buona idea? Iscrivi alle loro newsletter, ai loro funnel (se ne hanno) e ai loro canali social e scopri come i tuoi concorrenti parlano al loro target, come lo trattano, come lo stuzzicano, che argomentazioni e che toni utilizzano.
  5. Visualizza. Inserisci i tuoi concorrenti in un foglio di calcolo e analizza ogni aspetto del business per te rilevante che hai incontrato nel percorso d’analisi. Dai un voto da 0 a 5 per ogni voce individuata in base a quanto ritieni forte ogni concorrente. Tieni conto dell’interesse generato da ciascun argomento. Cosa è rilevante oggi?

Naturalmente l’analisi della concorrenza deve essere costantemente aggiornata, perché il mercato cambia velocemente. Incarica una persona del tuo team di farlo ogni mese e di fornirti un report completo.

A questo punto hai tra le mani tutto ciò che ti serve per dar vita alla tua Mucca Viola, perché sai cosa cercano i tuoi potenziali clienti, e sai cosa offrono i tuoi concorrenti (e quindi, di conseguenza, sai cosa manca sul mercato). In più hai anche individuato il tuo Oceano Blu.
Insomma, non ti resta che mettere insieme tutti gli elementi per cominciare la tua avventura.

Per saperne di più e ottenere schemi e tabelle utili alla tua analisi della concorrenza, scarica gratis l’ebook “DOMINA I TUOI CONCORRENTI”di Denise Cumella, la consulente delle imprese di successo.

Se ti è piaciuto questo post, clicca Mi Piace qui sotto!

Vuoi conoscere meglio il nostro metodo?

DOMINA I
TUOI CONCORRENTI

 

La guida gratuita per aggiudicarti il posto che meriti nel mercato.

CLICCA PER SCARICARE

 

Impara a disegnare l’avatar del cliente ideale per dargli quello che desidera

Analizza le strategie dei concorrenti

Scopri come trovare uno spazio solo tuo sul mercato

Siamo il team di marketing della tua impresa.
Il nostro obiettivo è il tuo successo.

Non scegliere un’agenzia di marketing ma affitta un intero team in outsourcing.